Percezione

(Fonte: Pathfinder Seconda Edizione: Manuale di Gioco pag. 464)

La Percezione misura la capacità di notare cose, cercare ciò che è nascosto e giudicare se una situazione è pericolosa. Questa statistica si usa spesso per tirare l’iniziativa, quando determini chi agisce per primo in un incontro e anche per l’azione Individuare.

Le regole per tirare una prova di Percezione si trovano a pag. 448. Le regole in seguito descrivono gli effetti di luce e visibilità sui tuoi sensi, oltre alla modalità per percepire e localizzare creature usando la Percezione.

Luce

L’ammontare di luce in un’area può influenzare la tua capacità dì vedere. Ci sono tre livelli di luce: intensa, fioca, e oscurità. Le regole in questo volume implicano che tutte le creature siano in luce intensa ove non è diversamente indicato. Una fonte di luce indica il raggio in cui emana luce intensa; fino al doppio di tale raggio emana luce fioca.

LUCE INTENSA

Creature e oggetti in condizioni dì luce intensa, come la luce del sole, possono essere osservate chiaramente da chiunque abbia una vista normale o migliore. Alcuni tipi dì creature sono abbagliate o accecate dalla luce intensa.

LUCE FIOCA

Le aree in penombra o illuminate da fonti di luce deboli si dicono in luce fioca. Creature e oggetti in luce fioca hanno la condizione occultato, a meno che chi li cerca non abbia scurovisione o visione crepuscolare, o un senso preciso che non sia la vista.

OSCURITÀ

Una creatura o oggetto in un’area di oscurità è nascosta o non individuata a meno che chi la cerca non abbia scurovisione o un senso preciso che non sia la vista. Una creatura senza scurovisione o altri mezzi per percepire nell’oscurità ha la condizione accecato fintanto che rimane nell’oscurità, anche se potrebbe vedere zone illuminate oltre l’oscurità. Se una creatura può vedere in un’area illuminata, può osservare normalmente creature entro quella zona illuminata. Dopo essere stato nell’oscurità, l’esposizione improvvisa a luce intensa può renderti accecato per un breve periodo, come determinato dal GM.

Sensi

I modi in cui una creatura può usare Percezione dipendono da quali sensi possiede. I concetti primari che devi conoscere per comprendere i sensi sono quelli di senso preciso, senso impreciso e i tre stadi di individuazione di un bersaglio: osservato, nascosto o non individuato. Vista, udito e fiuto sono i tre sensi prominenti, che però non hanno lo stesso grado di acume.

SENSI PRECISI

La vista media è un senso preciso: può essere usato per percepire il mondo fin nei minimi dettagli. L’unico modo per prendere a bersaglio una creatura senza avere svantaggi è usare un senso preciso. In genere puoi vedere una creatura automaticamente con un senso preciso, a meno che non si nasconda o sia occultata dall’ambiente, nel qual caso devi individuarla meglio con un’azione Individuare.

SENSI IMPRECISI

L’udito è un senso impreciso: non è sufficiente a distinguere tutta la gamma di dettagli consentita a un senso preciso. In genere puoi percepire una creatura automaticamente con un senso impreciso, ma essa ha la condizione nascosto anziché osservato. Può anche essere non individuata da te se sta usando Furtività o si trova in un ambiente che distorce i sensi, come una stanza rumorosa nel caso dell’udito. In tali casi devi usare l’azione base Individuare per individuare la creatura. Un senso impreciso può al massimo essere usato per rendere nascosta una creatura non individuata (o una che non sapevi ci fosse): non può renderla osservata.

SENSI VAGHI

Un personaggio ha anche parecchi sensi vaghi, che possono avvertirti di qualcosa ma tramite i quali non riesci a determinare esattamente di cosa si tratta. Il più utile fra questi per un personaggio tipico è il senso dell’olfatto. Nel migliore dei casi, un senso vago si può usare per individuare la presenza di una creatura inosservata rendendola non individuata, ma non è sufficiente a rendere la creatura nascosta o osservata.

Quando una creatura potrebbe individuarne un’altra, il GM usa quasi sempre il senso più preciso fra quelli disponibili.

Le regole di Pathfinder presumono che una creatura abbia vista come senso preciso e udito come unico senso impreciso. Alcuni personaggi e creature, tuttavia, hanno sensi precisi o imprecisi che non rientrano in questi presupposti. Ad esempio, un personaggio debole di vista può considerare quel senso come impreciso, un animale con la capacità fiuto può usare il suo olfatto come senso impreciso, e una creatura con ecolocalizzazione o capacità affini può usare l’udito come senso preciso. Questi sensi hanno spesso nomi speciali e compaiono come “ecolocalizzazione (preciso)”, “fiuto (impreciso) 9 metri” o simili.

Sensi Speciali

Un umano può avere difficoltà a discernere le creature in luce fioca, mentre un elfo le vede benissimo. Per contro, benché gli elfi non abbiano problemi a vedere al chiaro di luna, la loro vista non può penetrare l’oscurità totale, mentre quella dei nani sì.

I sensi speciali concedono una maggiore consapevolezza, che consente a una creatura di ignorare o ridurre gli effetti delle condizioni non individuato, nascosto o occultato (descritte più avanti in Percepire Creature) in situazioni che ingannano la vista media. I seguenti sono alcuni esempi di sensi speciali comuni.

FIUTO

Il fiuto consente di percepire creature o oggetti tramite l’olfatto, ed è in genere un senso vago. La gittata è indicata nella capacità, e funziona solo se la creatura o l’oggetto che viene individuato emette un aroma (ad esempio, le creature incorporee in genere non lo fanno).

Se una creatura emette un odore forte o ha il vento a sfavore, il GM può raddoppiare o anche triplicare la gittata delle capacità fiuto usate per individuarla, e ridurre la gittata se si trova sottovento.

PERCEZIONE TELLURICA

Percezione tellurica consente a una creatura di avvertire le vibrazioni causate dal movimento su una superficie solida. È in genere un senso impreciso con gittata limitata. Percezione tellurica funziona solo se la creatura che percepisce è sulla stessa superficie del bersaglio e la creatura bersaglio si muove su di essa (o vi scava).

SCUROVISIONE E SCUROVISIONE SUPERIORE

Una creatura con scurovisione o scurovisione superiore vede alla perfezione in aree di oscurità e luce fioca, ma solo in bianco e nero. Alcune forme di oscurità magica, come l’incantesimo di 4° livello oscurità, bloccano la scurovisione. Una creatura con scurovisione superiore vede anche attraverso queste forme di oscurità magica.

VISIONE CREPUSCOLARE

Una creatura con visione crepuscolare vede nella luce fioca come se fosse luce intensa, dunque ignora la condizione occultato dovuta ad essa.

Percepire Creature

Ci sono tre condizioni che misurano la precisione con cui puoi percepire una creatura: osservato, nascosto e non individuato. Tuttavia, le condizioni occultato e invisibile possono mascherare parzialmente una creatura, e la condizione inosservato indica che non hai idea che ci sia quella creatura nei dintorni. Oltre alle descrizioni che seguono, puoi trovare queste condizioni nell’Appendice Condizioni alle pagg. 618-623.

Con l’eccezione di invisibile, queste condizioni sono relative all’osservatore: è possibile che una creatura sia osservata da te ma nascosta a un tuo alleato. Quando cerchi di prendere a bersaglio una creatura difficile da vedere o percepire, si applicano vari svantaggi. Gran parte di queste regole si applica anche agli oggetti che cerchi di individuare, non solo alle creature.

In genere il GM tiene traccia della maniera in cui le creature si percepiscono l’un l’altra, poiché nessuna delle due parti possiede le informazioni totali. Ad esempio, potresti pensare che una creatura sia nello stesso posto in cui l’hai percepita, mentre in realtà è riuscita a spostarsi Muovendosi Furtivamente. Oppure puoi pensare che una creatura non possa vederti al buio, mentre ha scurovisione.

Puoi tentare di evitare di essere individuato usando l’abilità Furtività (pag. 246) per Evitare l’Individuazione, Muoverti Furtivamente o Nasconderti, o usando Inganno per Creare un Diversivo (pag. 248).

OSSERVATO

In gran parte dei casi puoi percepire creature senza difficoltà e prenderle a bersaglio normalmente. Le creature in questo stato sono osservate. Osservare richiede un senso preciso, che di solito significa la vista, ma vedi il riquadro Percepire con Altri Sensi (pag. 465) per consigli sulla gestione di creature che non usano la vista come senso principale. Se non puoi osservare una creatura, è nascosta, non individuata o inosservata, e devi tenere in considerazione le restrizioni ai bersagli. Anche se osservata, una creatura può comunque essere occultata.

NASCOSTO

Una creatura nascosta è appena percepibile. Sai quale spazio occupa una creatura nascosta, ma poco dì più. Forse la creatura si sta muovendo dietro un’apertura usando con successo l’azione Nascondersi. Il bersaglio può essere in un fitto banco di nebbia o dietro una cascata, dove intravedi dei movimenti ma non riesci a determinare una posizione esatta. Forse sei stato accecato o la creatura è sotto l’effetto di invisibilità, ma ne hai determinato l’ubicazione generale con l’azione base Individuare basandoti sull’udito. A prescindere dai casi specifici, sei impreparato nei confronti di una creatura nascosta.

Quando prendi a bersaglio una creatura nascosta, prima di tirare per determinare l’effetto devi tentare una prova semplice con CD 11. Se fallisci non influenzi la creatura, ma le azioni usate sono comunque spese, oltre a eventuali slot, costi e altre risorse. Che tu riesca o meno a prenderla a bersaglio, rimani impreparato nei confronti di quella creatura.

NON INDIVIDUATO

Se una creatura è non individuata, non sai quale spazio occupa, sei impreparato nei suoi confronti e fatichi a prenderla a bersaglio. L’azione base Individuare può aiutarti a trovare una creatura non individuata, rendendola di solito nascosta. Se una creatura è non individuata, ciò non significa per forza che tu sia inconsapevole della sua presenza: puoi sospettare che ci sia una creatura non individuata nella stanza con te, anche se non sei in grado di trovarne lo spazio. La condizione inosservato copre le creature di cui sei totalmente inconsapevole.

Prendere a bersaglio una creatura non individuata è difficile. Se sospetti che ci sia una creatura nei paraggi, puoi scegliere un quadretto e tentare un attacco. Ciò funziona come prendere a bersaglio una creatura nascosta, ma la prova semplice e il tiro per colpire vengono effettuati in segreto dal GM. Il GM non ti dirà perché hai mancato: se hai fallito la prova, non hai ottenuto abbastanza sul tiro per colpire o hai scelto il quadretto sbagliato. Il GM può consentirti di prendere a bersagli con incantesimi o altre capacità una creatura non individuata in maniera simile. Le creature non individuate sono soggette agli effetti ad area normalmente.

Ad esempio supponiamo che un mago elfo lanci invisibilità e poi si allontani Muovendosi Furtivamente. Sospetti che, con la Velocità dell’elfo di 9 metri, si sia probabilmente mosso di 4,5 metri verso una porta aperta. Ti muovi e attacchi uno spazio a 4,5 metri da dove l’elfo è partito e sul percorso diretto verso la porta. Il GM effettua in segreto il tiro per colpire e la prova semplice ma sa che ti sei sbagliato: l’elfo è in realtà nello spazio adiacente! Il GM ti dice che hai mancato, dunque decidi di sferrare il tuo prossimo attacco nello spazio adiacente, perché non si sa mai. Stavolta il quadretto è giusto, e il tiro per colpire e la prova semplice del GM hanno successo, quindi lo colpisci!

INOSSERVATO

Se non hai idea che una creatura è presente, essa è inosservata da te. Una creatura non individuata può essere anche inosservata. Questa condizione è rilevante in genere per capacità che possono essere usate solo contro bersagli totalmente inconsapevoli della tua presenza.

Percepire con Altri Sensi
Se un mostro usa un senso che non sia la vista, il GM può adattare il suo sistema per percepire con un equivalente che funzioni con i suoi sensi. Ad esempio, una creatura con ecolocalizzazione può usare l'udito come senso primario; ciò può voler dire che la sua preda è occultata in una stanza rumorosa, nascosta se c'è fragore a sufficienza o anche invisibile nell'area di un incantesimo silenzio.

Usare Furtività con Altri Sensi




L'azione Nascondersi dell'abilità Furtività è pensata per evitare l'individuazione visiva, mentre Evitare l'Individuazione e Muoversi Furtivamente evitano di essere visti e uditi. Nel caso di molti sensi specifici, un giocatore può descrivere come evita l'individuazione e usare l'azione Furtiva più adatta. Ad esempio, una creatura che cammina a passi leggeri per evitare l'individuazione tramite percezione tellurica sta usando Muoversi Furtivamente.

In alcuni casi, tirare una prova di Furtività basata su Destrezza per Muoversi Furtivamente non ha senso. Ad esempio, quando affronti una creatura che può individuare il battito del cuore, potresti cercare di meditare per rallentare il battito cardiaco, usando Saggezza anziché Destrezza come modificatore di caratteristica per la prova di Furtività. Quando una creatura che può individuarti ha sensi multipli, come nel caso in cui possa anche vedere e udire, usa il modificatore di caratteristica più basso fra quelli applicabili per la prova.

Occultamento e Invisibilità

Le condizioni occultato e invisibile riflettono alcune circostanze che possono rendere arduo distinguere una creatura.

OCCULTATO

Questa condizione protegge una creatura se si trova nella nebbia, in luce fioca o fra qualcosa che ostacola la vista ma non fornisce una barriera fisica verso gli effetti. Un effetto o tipo di terreno che indica un’area di occultamento rende occultate tutte le creature all’interno di questa.

Quando prendi a bersaglio una creatura occultata, devi tentare una prova semplice con CD 5 prima di tirare per determinare l’effetto. Se fallisci, non influenzi il bersaglio. La condizione occultato non cambia la principale categoria di individuazione che hai verso la creatura: una creatura in una nebbia leggera è osservata anche se è occultata

INVISIBILE

Una creatura con la condizione invisibile (per mezzo di un incantesimo invisibilità o di una pozione di invisibilità, ad esempio) è automaticamente non individuata per qualsiasi creatura il cui unico senso preciso sia la vista. I sensi precisi diversi dalla vista ignorano la condizione invisibile.

Puoi usare l’azione base Individuare per tentare di individuare l’ubicazione di una creatura invisibile, rendendola solo nascosta. Ciò dura finché la creatura invisibile non usa Muoversi Furtivamente per diventare nuovamente non individuata. Se stai già osservando una creatura quando diventa invisibile, inizia da nascosta, poiché sai dov’era quando è diventata invisibile, dopodiché può Muoversi Furtivamente per diventare non individuata.

Altri effetti rendono una creatura invisibile nascosta o anche osservata ma occultata. Ad esempio, se stai seguendo le tracce di una creatura invisibile nella neve, le tracce la rendono nascosta. Allo stesso modo, gettare una rete su una creatura invisibile la rende osservata ma occultata fintanto che è sotto la rete.

Fonte: Perception